Ripresa Audio-Video Conferenza – Parte 3

Bentornati!

Finito il cappello introduttivo al tema della registrazione di una conferenza utilizzando ssolo software libero, addentriamoci nel vivo!

Per arrivare alla registrazione della sala talk, ho dovuto effettuare alcun altri passaggi intermedi. Dato che è meglio suddividere un task così complesso in piccoli sotto-task ed affrontato passo passo.

La fase successiva per me è stata: “ce la faccio a registrare un talk con l’hardware e il software a mia disposizione?” La risposta è stata: “Proviamoci!”

Configurazione hardware utilizzata:microfono

1. portatile con processore i7 e 12 GB ram

2. sistema operativo openSUSE Leap 42.3

3. webcam integrata le portatile

4. microfono RODE NT-USB

OBS-Studio, come al solito registra la scrivania e la webcam. Solo che la webcam è puntata sul relatore che sta spiegando le slide proiettate sul muro. Il portatile usa come secondo monitor “virtuale” il proiettore e OBS-Studio registra la scrivania del proiettore. Quindi le slide, e qualunque altro prodotto da far visionare al pubblico, devono essere aperti con lo stesso portatile che fa anche la registrazione, e direttamente nel monitor giusti, ovvero quello del proiettore. In questo modo si rischia di sovraccaricare di lavoro il portatile e la registrazione video può bloccarsi, con il rischio di perdere dati e parte della conferenza.

Il microfono RODE NT-USB serve per registrare la voce del relatore ed è molto semplice da utilizzare. Basta collegarlo al portatile tramite la presa USB, e magicamente diventa sia microfono che scheda audio. Anche qui non starò a dilungarmi troppo sull’utilizzo del microfono RODE NT-USB, sappiate che vi è ampia disponibilità di video nei quali si spiega il suo utilizzo e si fanno sentire le sue qualità di registrazione. Se volete cercare nel web, io stesso ho creato un paio di tutorial sull’utilizzo del RODE NT-USB su Linux con il comparto audio (cadence, qjackctl, pulseaudio, alsa, ecc.)

Con l’aggiunta dell’operazione di streaming, il portatile risventoleulta ulteriormente sovraccaricato di task da eseguire e presto potrebbe cominciare a surriscaldarsi. La soluzione scelta è stata quella di usare un leggio con ventole e USB aggiuntive, visto che tutto è accentrato sul portatile.

La soluzione successiva, poi utilizzata per la registrazione in una sala conferenze, è stata pensata con 2 sostanziali differenze:

  1. pc fisso invece del portatile;

  2. non accentrare tutti i compiti sullo stesso pc.

Per semplificare la spiegazione riporterò più avanti uno schema con i vari collegamenti e le foto dei prodotti reali utilizzati.

Con la soluzione pc fisso, invece del portatile, l’utilizzo della CPU risulta molto ridotto.
Caratteristiche tecniche interessanti per il pc fisso:

  • i7 quarta generazione;

  • 16 GB di ram

  • SSD da 250 MB,

  • scheda madre con molte porte USB 3

Il pc fisso si occupa solo di aprire OBS-Studio, ricevere tutte le fonti video ed audio e registrare.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.